Il Centro Fondo Campolongo

Mountain Bike, Trekking, Equitazione

100 km di piste lungo i sentieri delle malghe e della Grande Guerra, attraverso boschi e luoghi incantati

Centro Fondo Campolongo

estate

L’Altopiano di Asiago

è senza dubbio il regno per il trekking, la mountain bike, l’equitazione e il Centro Fondo Campolongo rappresenta uno dei comprensori più affascinanti della montagna veneta.

Il Centro Fondo Campolongo si trova nella parte nord dell’Altopiano, in quella che Mario Rigoni Stern chiamava la “montagna alta”.

Qui, ad una altitudine media di 1.500 metri, la neve arriva abbondantemente ogni inverno e nelle lunghe giornate d’estate si può godere del fresco e intenso verde dei boschi.

I sentieri del comprensorio

si snodano in uno scenario magico e suggestivo attraverso il quale è possibile scoprire i luoghi della Grande Guerra che hanno visto queste montagne protagoniste dei tragici eventi bellici del 1915-18.

Attraversando boschi e pascoli immersi nel verde è possibile raggiungere gli Altipiani di Vezzena e di Luserna (TN), il cui ampio e spettacolare scenario si apre lungo un carosello di sentieri di oltre 100 chilometri.

Fai il download della cartina del Centro Campolongo e salvala sul tuo dispositivo così, in passeggiata, potrai portarla sempre con te

Il Forte Campolongo e l’Ecomuseo della Grande Guerra

Il Forte Campolongo, recentemente restaurato, si affaccia direttamente sulla Val d’Astico

Gran parte delle piste e delle strade praticabili su queste montagne sono state costruite per ragioni militari nel corso della prima guerra mondiale. Percorrerle adesso, nel silenzio dell’inverno, è anche occasione per conoscere la storia che ha segnato questi luoghi.

Con il progetto dell’Ecomueso della Grande Guerra, sono state restaurate e ripristinate le trincee e i manufatti dell’epoca i quali sono ora accessibili, documentati e visitabili. Tra questi, il Forte Campolongo, raggiungibile a piedi, con le ciaspole o con gli sci dal Rifugio. Il Forte Campolongo, è stato costruito tra gli anni 1912 e 1914 ed è collocato in un punto strategico e spettacolare a strapiombo sulla Val d’Astico a quota 1720 m. È uno dei forti meglio conservati dell’Altopiano ed è meta di arrivo di uno dei due Sentieri della Pace che dalla piana del Vezzena attraversano l’Altopiano.

forte-06s